Icardi fuori dalla nazionale argentina? La colpa sarebbe dello spogliatoio e del clan di Messi…

Dall'Argentina raccontano del motivo reale per cui Icardi ancora non viene chiamato in nazionale..

Certe volte non bastano nemmeno i gol. Mauro Icardi in questa stagione ne ha già segnati sei in Serie A, mostrando oltre tutto segnali positivi anche dal punto di vista dell’aiuto alla manovra e del gioco di squadra, quello che da sempre i critici indicano come il suo peggior limite. Eppure tutto ciò non gli è bastato a riconquistarsi la maglia dell’Argentina. In nazionale il c.t. Bauza ha più volte affermato e dimostrato con i fatti di preferirgli altri attaccanti. Non che il campo per ora gli abbia poi dato granché ragione, visti i recenti risultati dell’albiceleste nelle recenti qualificazioni mondiali, con appena 2 punti ottenuti nelle ultime tre partite. Dall’Argentina, però , e in particolare dal noto e seguitissimo programma televisivo “Debate Final”, emergono indiscrezioni che vedrebbero allargarsi in patria il fronte anti-Icardi.

Il clan? primo su tutti quello di Leo Messi, che insieme ad altri suoi fedelissimi avrebbe addirittura posto il proprio veto alla convocazione di Icardi in nazionale. Un vero e proprio “clan Messi” dunque, come lo definiscono in Argentina, sarebbe alla radice dell’esclusione del centravanti interista. La colpa di Maurito? Sempre la stessa, quella che ha fatto infuriare anche Diego Armando Maradona (tornato pochi giorni fa ad accusarlo pubblicamente), ossia il tradimento a Maxi Lopez, sottratto della bella Wanda Nara e dell’armonia nella sua vecchia famiglia. Una rivelazione destinata a far discutere.

 
Gazzetta.it

Comments

comments