GOMEZ, ROSSI E QUELLA GARA PIENA DI STIMOLI. QUANDO LA VOGLIA DI RIVALSA E’ TANTA…

Juventus-Fiorentina per entrambi significa molto: per Rossi la fantastica tripletta, per Gomez una meravigliosa notte di Europa League...

1° giornata della Serie A 2016/2017, di scena a Torino il primo atto della stagione: Juventus-Fiorentina.

Una gara che già di partenza non ha in palio i canonici tre punti. Una gara a parte, una storia a parte…Ogni volta, diversa.

Gomez e Rossi: due nomi altisonananti che fecero sognare sin da subito i tifosi viola. Poi la sfortuna, gli infortuni, le coincidenze e le presenze in campo contemporaneamente si contano sulle dita delle mani. Adesso però vestono ancora la stessa maglia e chissà se non possa essere così per tutta la stagione. Giuseppe Rossi adesso ha la stima di Sousa e quella voglia di spaccare il mondo che da sempre lo contraddistingue. Gomez non sembra intenzionato a rimanere, ma è un campione, e chissà se quel ricordo di una notte di Europa League a Torino non accenda in lui quella voglia di rivalsa, quella rabbia giusta che gli faccia dire: “Rimango qua e mi riprendo la maglia da titolare, Firenze e tutta la Fiorentina”. Nella testa di un giocatore specie vincente da sempre, la voglia di rivalsa è linfa vitale. Lo si è visto in Turchia ed anche ad Euro 2016.

Li rivedremo insieme? Due campioni e una frase in comune: voglia di rivalsa. Così come Firenze l’ha sempre avuta sulla Juventus. A buon intenditor…

Gabriele Caldieron

Comments

comments