“Babacar? Si sta allenando come mai prima, non l’ho mai visto allenarsi così. In questo modo avrà tanto spazio per giocare”. Parlando di calcio giocato, questo è stato senza dubbio uno dei momenti più interessanti della conferenza stampa di Sousa.

Oggi, infatti, tra la sorpresa generale, il tecnico portoghese ha rivelato questo dettaglio alla stampa, raccontando di un giocatore con un nuovo atteggiamento, più positivo rispetto al passato.

Uno dei difetti che non solo Sousa, ma anche Montella e Prandelli prima di lui, avevano sottolineato riguardo a Babacar era proprio il suo carattere, eccessivamente indolente, soprattutto in allenamento.

Un modo di fare che all’attaccante senegalese finora è sempre costato il posto da titolare. Le qualità per guadagnarsi uno spazio di primo piano, infatti, sono sempre state evidenti in lui, peccato che poi il suo atteggiamento in campo ogni volta ha favorito i suoi colleghi.

E così Babacar si è visto superare da tutti i nuovi acquisti, riuscendo tuttavia a sopravvivere alle molte rivoluzioni di mercato in uscita operate dalla Fiorentina negli ultimi 10 anni. Il motivo? Proprio le sue potenzialità, evidenti ma mai espresse appieno.

Ecco perché la rivelazione odierna di Sousa è un dato assolutamente positivo. Se Babacar riuscisse a sbloccarsi caratterialmente forse anche tutte le sue qualità esploderebbero all’improvviso, regalando alla Fiorentina una soluzione tattica in più, magari già a partire da domani.

E allora via al tandem d’attacco formato da Kalinic e Babacar, con uno tra Bernardeschi ed Ilicic a fare da sostegno, sperando che Sousa stavolta ci abbia visto giusto e che il centravanti senegalese sia veramente cambiato.
Tommaso Fragassi

Comments

comments