Da Genova pungono per il rinvio, Juric: “Stavamo dominando, avremmo fatto anche gol”

Il rinvio fa discutere e l'allenatore del Genoa vede favoriti i viola...

Zero parole da parte della Fiorentina dopo il rinvio, la concentrazione ora è sull’esordio in Europa League a Salonicco, giovedì prossimo contro il Paok. Zero parole e tanti dubbi a proposito della data del recupero della sfida con i rossoblù, resta il fatto che la preparazione nelle ultime due settimane non era stata ideale per l’assenza di tanti nazionali. Quindi magari la prossima volta potrà andare meglio.

Di sicuro Juric avrebbe voluto continuare: «Peccato per la pioggia, stavamo dominando – ha detto il tecnico dei genovesi dopo la decisione ufficiale di non proseguire con il match – La decisione di non continuare è stata presa di comune a cordo, anche se la Fiorentina era più contenta di noi visto che stavamo pressando molto. Ci stava mancando solo il gol». La Fiorentina è rientrata a Firenze prima di cena, oggi e domani allenamenti in vista della partenza per la Grecia: la squadra viola volerà da Peretola mercoledì mattina e rientrerà a Firenze nelle prime ore del pomeriggio di venerdì.

Sousa aveva probabilmente in mente un po’ di turn over (da intendere in questo senso l’esclusione di Bernardeschi?), ma la durata ridotta della partita contro il Genoa può aver cambiato i piani. Possibile anche il recupero completo di Vecino – ieri non convocato – per la gara di Coppa. In ogni caso è evidente la stima che Sousa ha per Sanchez, anche ieri titolare nonostante il ritorno dal Sudamerica dopo due partite giocate con la nazionale colombiana.

Nel frattempo, proprio in vista del debutto europeo, arriva una buona notizia per i tifosi della Fiorentina: coloro che non sono abbonati a Sky potranno infatti seguire ugualmente infatti la sfida dei viola contro i greci in chiaro sul canale TV8 (che fa parte anche del pacchetto Sky). La gara verrà trasmessa alle ore21.05. Da segnalare la scelta di Sousa di far esordire Maxi Olivera, che sulla fascia ha incrociato Lazovic: giudizio sospeso per l’intensità di gioco e la difficoltà obiettiva della Fiorentina, in crisi nella gestione del pallone soprattutto quando il campo ha cominciato ad appesantirsi («Molto felice per il debutto! Un peccato la sospensione della partita, il meglio deve ancora venire!» ha comunque commentato soddisfatto con un tweet il neo acquisto viola).
Di sicuro, considerati gli esordi di Sanchez e Milic contro il Chievo e quello di Maxi Olivera contro il Genoa, si capisce che davvero questa volta i rinforzi sono stati concordati con Corvino.

Possibilità di giocare a centrocampo anche per Cristoforo, prelevato dal Siviglia, in attesa di capire le potenzialità di Salcedo e l’affidabilità di De Maio in una difesa a tre. Che presto però potrebbe diventare a quattro.
Angelo Giorgetti – La Nazione

Comments

comments