Furia Dragowski: “Non sono venuto per fare la riserva della riserva. Vengo anche dopo il magazziniere”

Dragowski non ci sta: "Vado in panchina solo perché ci vanno 12 giocatori. Mi alleno per giocare"

Bartlomiej Dragowski ha concesso un intervista alla testata giornalista polacca Polsat Sport, queste le sue dichiarazioni che di certo faranno molto discutere:

“Non so se venire alla Fiorentina sia stata la scelta giusta, questo si potrà dire fra un po. Ma in questo momento il fatto di non giocare influenza molto. Davanti a me ci sono Tatarusanu e Lezzerini, poi forse vengono l’autista e i fisioterapisti. Credo di essere l’ottava scelta. Vado in panchina solo perché in Italia c’è la panchina formata da 12 giocatori, in caso contrario sarei andato sempre in tribuna. Sono molto lontano dal giocare, quando contro il Chievo Tatarusanu si è fatto male non sono stato io a sostituirlo. In questo momento vengo dopo l’autista, il fisioterapista e il magazziniere. Non ho scelto Firenze per essere una continua riserve di tutti. E’ anche difficile valutare il mese scorso perchè ho avuto un infortunio muscolare, pertanto sono in attesa e spero un giorno di poter giocare. Qui ho trovato una società più organizzata e una città bellissima. In questo momento devo solo allenarmi per diventare più forte e per essere pronto quando verrò chiamato in causa”

Comments

comments