Follia e orgoglio, la viola cade a Milano: 4-2 per l’Inter

Inizio choc: al 3′ Inter già avanti con la conclusione dal limite di Brozovic. Prosegue peggio: al 9′ Candreva si avventa su una respinta corta di Tata e fa 2-0. Viola annichilita e nerazzurri che calano il tris, con Icardi che al 20′ si beve Gonzalo e Astori e la mette dentro. Al 34′ la Fiorentina reclama un calcio di rigore per trattenuta su Gonzalo sugli sviluppi di una punizione su cui Handonovic si supera: il fallo alla moviola appare evidente. Kalinic accorcia le distanze al 36′, raccogliendo l’assist di Badelj e riaccendendo le speranze viola, subito ricacciate all’inferno dal rosso diretto rimediato da Gonzalo al 46′, per fallo su Icardi, ma il rosso è troppo severo.

Sousa mette dentro Tomovic per Milic e la viola, anche con l’uomo in meno, prova a reagire. Ilicic impegna subito Handanovic con una conclusione parata in due tempi, ma al 58′ l’Inter colpisce il palo con Perisic. Poi, al 63′, contropiede viola con Ilicic che  la fa passare sotto le gambe dell’estremo difensore interista ed alimenta una speranza impossibile. Sousa inserisce anche Chiesa ed il giovanissimo Perez, ma il recupero non c’è: al 91′ Icardi la chiude sul 4-2, finalizzando un contropiede. Male la squadra, male anche l’arbitro Damato.

 

Comments

comments