Parte bene la Fiorentina, che contro il Milan trova subito un rigore sacrosanto nel primo quarto di gara. Ilicic parte, tira e la palla si schianta sul palo. Primo rigore sbagliato dello sloveno in Serie A. Lo scorso anno, infatti, il fantasista aveva fatto 7 su 7.

Il primo tempo la Fiorentina pressa, corre e gioca molto sulle fasce. In particolare spicca Bernardeschi che finalmente fa vedere qualcosa del suo enorme talento. Milic a sinistra si dimostra nuovamente uno dei migliori, piu di una volta infatti la Fiorentina si rende pericolosa partendo da quella fascia.

Salcedo spicca su tutti in difesa (e non solo) e grazie a una prestazione quasi perfetta si candita per un posto da titolare anche nella prossima partita. Probabilmente, con il rientro di Astori, Salcedo potrebbe andare a formare il terzetto difensivo con Gonzalo Rodriguez a fare il libero.

Kalinic si muove tanto e si fa vedere più volte, la sua sfortuna è quella di non avere in squadra dei grandi crossatori.

Su Sanchez voglio stendere un velo pietoso. Messo al centro della difesa è stato in continua sofferenza rischiando più volte di essere saltato e rischiando, con clamorosi lisci, di fornire assist agli avversari.

Voglio invece spezzare una lancia a favore di Tomovic, reo di aver rischiato a 5 secondi dalla fine della partita di aver falciato in area Luiz Adriano. Tomovic ha giocato un grande primo tempo, dove non ha mai fatto giocare Niang. Alla fine invece, ha fatto probabilmente ciò che tutti avremmo fatto, ovvero fare fallo sull’uomo irraggiungibile davanti alla porta. L’errore è stato non farlo prima. In ogni caso, grazie Orsato. 0-0 tutto sommato giusto.

 

Matteo Fabiani

Comments

comments