Ferrero: “Dzeko lo porto a fare l’attore, rigore assegnato è scandaloso”

Il presidente della Samp: «L'arbitro Giacomelli? L'ho visto ridere dopo il rigore...»

ROMA – “Dzeko? Ora lo prendo a fare l’attore, perché è un grande attore. Però, ognuno porta l’acqua al proprio mulino. C’è un piccolo tocco, ma lui si butta per terra. Ora devo fare un film, Dzeko lo porto con Paolo Villaggio: facciamo Fantozzi 7, la vendetta”. Al termine di Roma-Samp, un Massimo Ferrero furioso si presenta in sala stampa e tuona contro il rigore accordato da Giacomelli nel finale. “Il signor Giacomelli non deve ridere – sbotta ancora il patron – lo abbiamo visto io e altre 10 persone. Perché lì dà un’impressione che magari non gli appartiene. Un errore ci può essere, però se ride comincia a essere un pò più antipatica la cosa”. “Il calcio è sport, certi errori sono ingiustizie. Nella passata stagione mi hanno dato 10 partite contro. Il sistema calcio deve cambiare, gli arbitri devono uscire dalla Figc e dovrebbero fare una cosa a parte”, prosegue Ferrero, il cui unico motivo di piacere (da tifoso giallorosso) sembra essere stata la prestazione di Totti: “Ha riportato l’entusiasmo, ha riportato il gioco, ha ridato l’animo. Totti è sempre Totti”.

 

Corrieredellosport.it

Comments

comments