È fatta, Montella è il nuovo allenatore del Milan. Ingaggio da top

Il giro di panchine si è concluso. L'ex viola lascia la Samp e approda al Milan, Giampaolo al suo posto

Virtualmente si può definire l’allenatore del Milan, nella pratica siamo al giro finale: l’ultimo nodo da sciogliere è la clausola che lega Vincenzo Montella alla Sampdoria. E su questo terreno i lavori sono segnalati in corso e ben avviati. Da questo pomeriggio l’Aeroplanino è da considerarsi il nuovo allenatore dei rossoneri, dopo il passo indietro di Cristian Brocchi degli ultimi giorni.

LA STRETTA DI MANO — Nel pomeriggio, infatti, l’a.d. del Milan Adriano Galliani ha raggiunto l’accordo con il rappresentante di Vincenzo Montella. I due si sono visti a Casa Milan e in un paio d’ore hanno definito anche gli ultimi dettagli: Montella è pronto a firmare con il Diavolo un contratto biennale da 2,3 milioni di euro. Galliani ha informato Silvio Berlusconi dell’accordo.

L’ULTIMO SCOGLIO — Prima di arrivare ai comunicati ufficiali, resta da compiere l’ultimo passo. Ovvero trovare l’intesa anche con la Sampdoria che ha ancora Montella sotto contratto e con lui ha una clausola rescissoria da 1,1 milioni di euro. Oggi i blucerchiati hanno bloccato Giampaolo, ai saluti con l’Empoli, designato come il dopo-Montella nella Genova sponda blucerchiata, e intanto hanno aperto il tavolo di trattativa con il Milan e con il rappresentante di Montella per sciogliere anche l’ultimo nodo. Mai come in questo momento Montella è a meno di un passo dalla panchina del Milan.

 

 

Gazzetta.it

Comments

comments