“Rigore su Dzeko? Mi stanno infastidendo questo cose, il bosniaco cade spesso in area, per me quella è simulazione e anche giallo”, ieri sera Pantaleo Corvino ha deciso di non sorvolare e di entrare così, a gamba tesa, sulle (troppe) polemiche che stanno infuocando il post partita di Fiorentina-Roma.

Spalletti, ma anche molte altre figure di spicco giallorosse, prime fra tutte Pallotta e Sabatini, infatti, hanno più volte ribadito che la sconfitta subita a Firenze sia stata viziata da errori arbitrali. In parte così è stato, soprattutto in occasione del gol viola (siamo sicuri che su Dzeko ci fosse veramente un rigore?), tuttavia sembra piuttosto superficiale soffermarsi su due episodi per così tanti giorni. Anche perché, fino ad oggi, è proprio la Roma la detentrice del record di penalty a favore in Serie A, alcuni dei quali piuttosto dubbi.

Per la prima volta dopo diversi anni, un membro importante dell’organigramma gigliato ci mette la faccia con grande forza, rispondendo a tono a delle frasi che rischiavano di infangare la stessa Fiorentina. Ma non è finita qui. Sì, perché Sabatini poche ore fa ha voluto rincarare la dose dichiarando: “Le frasi di Corvino sono un pietosissimo caso di incontinenza verbale”, ma il buon vecchio Pantaleo non ha tardato un minuto, rispondendo in modo perfetto: “Viste la mia età e quella di Walter ci sarebbe da preoccuparsi se avessimo altre forme di incontinenza che richiamino al pietismo ma che ancora non si intravedono, almeno per me. Pietismo è invece perdere e dare la colpa a episodi discutibili”.

Insomma, Corvino oggi ha fatto “en plein”, ha difeso la sua squadra e lo ha fatto con stile. Bravo Pantaleo, dunque, e non solamente per la dialettica, ma anche per il gruppo che è riuscito a costruire in estate, nonostante le ristrettezze economiche.

Già, i viola forse non saranno al livello della Juventus, tuttavia Corvino ha saputo comprare giocatori che sicuramente torneranno utili nel corso della stagione. Senza contare che i nuovi acquisti sono già riusciti a fare gruppo assieme ai veterani. Non nascondiamo la gioia nel vederli spesso insieme passeggiando per la città, o scattandosi foto. L’armonia in Fiorentina poi si nota anche in campo, è un valore aggiunto ed il merito va a Corvino. Chapeau!

Tommaso Fragassi

Comments

comments