Chiarimento di bilancio e nuove iniziative per i 90 anni, spunta Cecchi Gori. Il Cda viola spiegato da Stadio…

Il CDA della Fiorentina

Questa mattina Stadio ha parlato del Cda viola. La Proprietà e il tecnico hanno limato i dubbi degli ultimi giorni. Non è un caso che ieri in conferenza Sousa abbia chiarito la vicenda Bernardeschi davanti alla stampa. Nel frattempo la Proprietà ha fatto emergere i numeri che venerdì saranno portati al Cda, in pratica, è stato spiegato nel dettaglio il mercato. Se, infatti, tutti i giocatori arrivati in prestito saranno riscattati, la Fiorentina chiuderebbe il bilancio in pari, come riferito da Cognigni pochi giorni fa. Viceversa, in caso di mancato riscatto, l’attivo di mercato si aggirerebbe intorno ai 10 milioni di euro.

Non solo conti, però, il club ha deciso di cominciare a puntare sul consolidamento della fiorentinità che in società è mancata negli ultimi 15 anni. Presto, infatti, la Fiorentina organizzerà nuove iniziative per il festeggiamento dei novant’anni di storia, compreso l’invito al Franchi di tutti i presidenti del passato viola. E’ atteso anche un ritorno che fino a qualche tempo fa appariva quasi impossibile, ovvero quello di Vittorio Cecchi Gori, con cui sono già stati presi contatti. Più semplice invece appare il ritorno di Antognoni nell’organigramma. Insomma, la società cerca di ridurre la distanza con i tifosi, attraverso spiegazioni e prove di unità di intenti. Difficilissime, ma sicuramente utili per tutto l’ambiente.

Comments

comments