Calamai: “Se Gonzalo non zittisce il procuratore è fuori. Il suo contratto e quello di Borja sono gli ultimi problemi. Chiesa…”

Queste le dichiarazioni di Luca Calamai a Radio Blu sul caso del rinnovo di Gonzalo Rodriguez: “Mi aspetto che Gonzalo prenda le distanze da un procuratore che sta farneticando. In questo momento difficile della Fiorentina, abbiamo bisogno di tutto tranne che una persona che manda messaggi di tale gravità. Se fossi nell’argentino lo manderei via all’istante. Un procuratore non può permettersi di aumentare la tensione quando l’ambiente è già teso di per sé. Discutere di contratti in questo momento mi sembra assurdo. Tra l’altro stiamo parlando di un giocatore in difficoltà che sta creando enormi problemi alla Fiorentina. L’errore contro l’Inter non è l’unico: se andassi indietro nel campionato in almeno la metà dei gol subiti dai gigliati ci troverei la mano dell’argentino”.

“Penso che oggi gli ultimi dei problemi della Fiorentina siano il rinnovo di contratto di Gonzalo, il prolungamento di quello di Borja Valero e dove andrà Tomovic. Per non parlare delle dichiarazioni del procuratore di Badelj. Le dichiarazioni di Iglesias sono folli: se il capitano dei viola non interviene immediatamente lui per me è fuori dalla Fiorentina. E’ una questione di rispetto. Oggi c’è un attacco alla Fiorentina, da chi rappresenta il capitano di questa squadra”.

“Più che un centrale vorrei un terzino destro: credo che Salcedo possa essere un ottimo centrale, può rendere molto di più in quella posizione che da terzino. Io per la prossima stagione immagino una Fiorentina con Gonzalo, Astori e Salcedo a giocarsi due maglie da titolare, mentre vorrei vedere un nuovo terzino destro e un terzino sinistro. Chiesa? Ha fatto in dieci minuti più di quanto ha fatto Tello in dieci partite. Mi piace tantissimo, ha una grande personalità. Sono questi i giocatori che vorrei vedere blindati da Corvino”.

Comments

comments