Dal ritiro di Moena ha parlato Borja Valero. Ecco le parole dello spagnolo:

Come può andare la Fiorentina? Ogni anno è sempre più difficile, le altre hanno più possibilità economiche. Noi però non abbiamo paura e ce la giocheremo.

Montella l’ha chiamata al Milan? So quello che sapete voi. Auguro il meglio a Montella, con lui sono cresciuto molto. Felice delle voci che mi accostano al Milan ma sto benissimo qua a Firenze.

Si sa che sei attaccato a Firenze a alla Fiorentina, ci racconta il suo rapporto con squadra e città? E’ difficile dire che sento dentro. Sono arrivato qua per caso dopo una situazione difficile vissuta in Spagna. Mi piacerebbe finire la carriera qua perchè la mia famiglia da subito è stata bene. I miei figli stanno amano la città e mia moglie ama Firenze e i tifosi fiorentini.

Con la Roma in passato c’è stato qualcosa? Pradè ci provò ai tempi della Roma, ma io nemmeno lo sapevo.

Ci racconta l’atmosfera di Moena? Come si sono integrati i big? E come ha vissuto la finale di ieri? Siamo pochi e ci sono tanti giovani. Si possono mettere in mostra e per loro è una grande opportunità. La finale l’abbiamo vissuta normalmente, avevo detto che vinceva la Francia e ha vinto il Portogallo. Felice per loro e per Sousa.

Che si merita la fiorentina conoscendo l’amore di Firenze? Ovviamente vincere sarebbe la cosa più bella. Siamo andati vicini in un paio di occasioni ma sfortunatamente non ce l’abbiamo fatta. Ancora non mi capacito come sia andata lo scorso anno. Era un sogno e sfortunatamente non si è realizzato

Un fioretto in caso di vittoria? Tutto. Se mi dicessero di andar via dopo la vittoria vi direi “ciao”. Le altre sono più forti e noi non abbiamo così tanti soldi..

Come vedi Rossi? Ci auguriamo che resti e che faccia bene. Spero faccia una bella preparazione e che aiuti la squadra.

Quale giovane l’ha colpita di più? E’ preso ancora. Devono crescere e diventare dei bravi giocatori. Chiesa sta dimostrando di essere bravo ma ancora serve esperienza.

Comments

comments