E se Babacar andasse un coppa d’Africa? Il Senegal lo ha sempre snobbato ma ora…

Tra gennaio e febbraio la competizione che fa paura ad allenatori e società. Anche la Fiorentina rischia...

Anno dispari, anno di Coppa d’Africa. l vero spauracchio degli allenatori delle squadre di club tra gennaio e febbraio. Stavolta per la 31ª edizione, pagheranno dazio Juventus e Napoli. Ma non solo. Il torneo, previsto dal 14 gennaio al 5 febbraio, si farà sentire sulla nostra serie A proprio al ritorno in campo dopo la sosta natalizia. Tra i bianconeri, il marocchino Benatia, Lemina e Asamoah con Gabon e Ghana. Il Napoli dovrà rinunciare a Ghoulam e Koulibaly, così come il marocchino El Kaddouri. La Lazio dovrà fare a meno di Keita Balde, spagnolo di nascita ma che nel novembre dello scorso anno ha scelto di giocare per il Senegal. Spalletti perderà Salah, stella indiscussa della nazionale egiziana. Nel Milan Niang deve scegliere di vestire la maglia del Senegal oppure no. Infatti l’attaccante rossonero fino a oggi ha risposto alle convocazioni delle nazionali giovanili francesi, ma non ha ancora sciolto le riserve. E a proposito di Senegal è in attesa a Fiorentina anche se Babacar finora ha collezionato solo una panchina.

 

Corriere dello Sport Stadio

Comments

comments