Astori duro: “Senza cattiveria non vinci le partite. Se ci siamo ridotti a tifare Juventus vuol dire…”

"Abbiamo l'obbligo di finire al meglio possibile. A inizio stagione..."

A fine partita ha parlato anche Davide Astori, queste le sue dichiarazioni a Sky Sport:

“In questa partita è mancata un po’ di determinazione e cattiveria negli ultimi metri. Siamo calati di intensità nel finale, ma dobbiamo ripartire dalle cose positive. Mancano due partite e dobbiamo finire al meglio. Dobbiamo pensare solo a stare davanti al Milan, poi per la Coppa Italia tiferemo solo per questa volta Juve…”.

Siete al limite forse con le energie mentali e con l’entusiasmo che all’inizio vi trascinava?
“C’è da dire anche che a inizio campionato qualche episodio ci dava sempre ragione, abbiamo spesso sbloccato la gara nei primi minuti e poi siamo stati bravi a gestire. Nell’ultimo periodo sta succedendo meno, ma dobbiamo ripartire dalle occasioni create oggi e pensare alla prossima gara contro il Palermo. Concediamo qualche contropiede in più rispetto alle prime gare, il gioco che facciamo a volte ti premia e a volte ti fa faticare di più”.

 

 

 

 

Parole registrate da Firenze viola

Comments

comments