Agente De Maio: “Sousa lo voleva a gennaio poi è saltato tutto. Dimostrerà il suo valore”

"Il Belgio era diventato un posto troppo pericoloso. Non ha avuto dubbi sulla Fiorentina"

Ha convinto anche De Maio nella vittoria interna contro il Qarabag, ed il suo procuratore, Diego Tavano, ha parlato così del suo assistito autore di una gara attenta ed ordinata: “Ormai è un giocatore maturo che ha fatto esperienze importanti sia in Italia che in Europa. Ha dimostrato di saper interpretare al meglio il suo ruolo e sono certo che con il tempo mostrerà a tutti le sue capacità”.

Prosegue sulle motivazioni che hanno spinto il difensore a scegliere la Fiorentina: “C’è sempre stata grande stima per il ragazzo, sia da parte dei dirigenti attuali sia da parte dei loro predecessori che avevano mostrato un interesse nei suoi confronti già in passato. Paulo Sousa era interessato al ragazzo già a gennaio, però mancava l’accordo economico tra Fiorentina e Genoa e l’affare è saltato”.

Conclude sulle motivazioni che lo hanno spinto a lasciare il Belgio: “All’Anderlecht ha vissuto un periodo positivo ma il Belgio era diventato un posto troppo pericoloso per lui e per la sua famiglia. Il suo obiettivo era tornare in Serie A ed appena è arrivata la chiamata di una grande squadra come la Fiorentina non ha avuto dubbi”.

Comments

comments