Tempo fa vi tranquillizzavamo riguardo al mercato. Nessuna squadra di Serie A (a parte la Juventus) aveva messo a segno più di un buon colpo, un po’ come la Fiorentina che di acquisti veramente importanti non ne aveva ancora fatti.

“Siamo tutti sulla stessa barca”, così titolavamo il 13 luglio. Adesso di giorni ne sono passati dieci e qualcosa ha cominciato a smuoversi. Non per la Fiorentina, sia chiaro, bensì per altre dirette rivali. A partire dal Torino, che ha comprato Ljajic e Falque, ma, soprattutto, la Juventus, fresca di acquisto del bomber Higuain, con più di 90 milioni sborsati nelle casse del Napoli. Partenopei che, ovviamente, reinvestiranno questi soldi in almeno tre top players di livello internazionale.

Juventus e Napoli, le due grandi potenze che si sono imposte negli ultimi cinque anni, stanno per rinforzarsi ulteriormente, come se già non fossero nettamente più forti dei due terzi del campionato.

Adesso ci aspettiamo una mossa della Roma per cercare di stare dietro alla corsa di bianconeri e azzurri, ma nessuna delle altre squadre italiane (giallorossi compresi probabilmente) sembra in grado di stargli dietro.

La Serie A, dunque, si trova di fronte ad una svolta epocale. Dopo che per cinque stagioni la Juventus ha fatto bello e cattivo tempo, la stessa Juventus può definitivamente consacrarsi a prima ed unica potenza in Italia.

Una corazzata capace di vincere il campionato con mesi di anticipo, un carrarmato contro cui è inutile anche solo abbandonarsi a vani sogni di gloria.

Insomma, la Serie A è ormai prossima ad allinearsi a Bundesliga e Ligue 1, dove Bayern Monaco e PSG la fanno da padrone incontrastati, mentre tutte le altre combattono tra loro per piazzarsi più in alto possibile.

Lo scenario a cui andremmo incontro? Dal punto di vista della Fiorentina cambia poco, dal momento che le speranze di vincere lo Scudetto per i viola sono comunque ridotte al minimo. Troppo basso il budget messo a disposizione ogni anno per costruire una squadra completa e competitiva sia nella formazione titolare, sia per quanto riguarda le seconde linee.

Tuttavia la Fiorentina ha comunque una chance per arrivare terza. Un piazzamento troppe volte sfiorato ma mai raggiunto. Anzi. Con la Juventus e il Napoli davanti da sole, la classifica a partire dal terzo posto si accorcerebbe, aumentando di fatto le possibilità di raggiungere tale traguardo.

I viola attualmente hanno la possibilità di farcela. Servirà, però, una concentrazione maggiore, un po’ di cattiveria in più, e una panchina migliore. Su quest’ultimo aspetto sta lavorando Corvino. C’è ancora tempo, aspettiamo fiduciosi.
Tommaso Fragassi

Comments

comments