Festa viola, Rui Costa e Baggio non ci saranno, Batistuta nemmeno. Tutti quelli che hanno accettato…

La Repubblica fa il punto della situazione per la festa dei 90 anni, qualche Big sarà assente mentre gli altri...

Per la festa di domenica prossima al Franchi per i 90 anni viola sono attesi un po tutti i grandi della storia della Fiorentina. Non tutti però, saranno presenti. Rui è impegnato col Benfica, Baggio ha declinato l’invito, così come non ci sarà Batistuta. Col Re Leone, tra l’altro, è previsto un contatto per la giornata di oggi per capire se farà pervenire almeno un video-messaggio.

Tra i certamente presenti, al contrario, Prandelli, Mutu, Passarella, Ujfalusi, Hamrin, Dunga e tanti altri. Ci sarà Frey, per esempio, così come Jorgensen. In totale, dei 90 uomini selezionabili, saranno al Franchi in più di 70. E Diego Della Valle? Nessuna certezza. Né in un senso né nell’altro.

L’incognita è legata all’andamento della gara contro il Chievo, che precederà la festa. Il momento non è dei migliori, la gente non è entusiasta, e un risultato negativo esporrebbe squadra e società al malcontento della tifoseria. Eppure, almeno stando ai segnali filtrati anche nella giornata di ieri, non c’è motivo per pensare ad una serata rovinata: in caso di risultato negativo la curva potrebbe farsi sentire, ma solo e soltanto entro il 90′. Da quel momento in avanti infatti, si penserà a coloro che hanno fatto la storia.

A proposito. A ieri si calcolavano (circa) 29 mila presenze certe tra abbonati e biglietti venduti. Facile immaginare, quindi, che da qui a domenica il numero cresca ancora. Un altro indizio di come Firenze abbia voglia di partecipare alla festa, senza farsi condizionare dalla strettissima, e non esaltante, attualità. La Prefettura intanto ha di fatto precettato i vigili per domenica. Lo sciopero, ormai il quinto dell’anno della municipale, è stato differito ad altra data vista la concomitanza con la partita e la festa. Così riporta la Repubblica.

Comments

comments